TNG e Munch: cosa sono e come comportarsi

    Tng e Munch: Aperitivi Kink

    Uno dei modi più semplici ed efficaci per entrare nel mondo Kink è quello di trovare un TNG o un Munch, ovvero degli aperitivi informali, in un locale pubblico di solito non legato al mondo kink. Quindi non si gioca, non ci si veste a tema o altro.

    Molto spesso questi aperitivi sono in dei pub, così si può tranquillamente mangiare e bere senza alcun problema. Questi eventi, inoltre sono aperti a tutti, ma:

    Il TNG (acronimo di “the next generetion”) è per i kinkster o curiosi al di sotto dei 35/36 anni, nel caso vi sia una coppia di solito si prende come punto di riferimento il partner più giovane.

    Nel Munch invece non vi sono limiti di età, apparentemente risulta essere frequentato da persone più grandi, ma bisogna sempre vedere come si è sviluppata la comunità BDSM in quella specifica zona.

    L’obbiettivo dei tng e dei munch è quello di dare la possibilità alle persone di conoscersi all’infuori dei play party o feste. Ma anche di far avvicinare i curiosi senza metterli in situazioni di potenziale disagio. Per i TNG, in particolar modo, l’obbiettivo è far sapere ai giovani kinkster che non sono soli.

    Di solito in è in questi luoghi che la cultura bdsm viene portata avanti, ma è anche uno dei grandi limiti di questa sub-cultura, specialmente perché non è uniforme a livello di credenze.

    Norme di comportamento

    Come in tutti gli eventi bdsm, anche i munch e tng hanno delle norme e regole di comportamento, alcune scritte altre non scritte.

    Nel caso tu sia nuovo e non conosci nessuno, è buona norma presentarsi agli organizzatori, dire come si è conosciuto l’evento ed eventualmente dire le proprie esperienze, le persone con cui si è entrati in contatto. Far sapere i nomi con cui si è o si vuole essere riconosciuti è importante.

    Il mondo Bdsm è sempre stato pieno di stigmi sociali e varie problematiche, per cui, molte persone si presentano sotto nome falso o solo come nome d’arte. Io stesso, all’inizio, ero conosciuto solo come Red o Red Rope. Ricordate che è estremamente maleducato chiedere il nome reale se qualcuno si presenta con il suo nome d’arte.

    La conversazione non dovrà essere legata per forza alla sessualità, è normale se dopo un paio d’ore di chiacchiere, non si è ancora finiti in tema..

    I principi della buona educazione sono gli stessi della vita quotidiana: un errore comune dei principianti è il modo in cui si pongono di fronte alle pratiche delle altre persone. Cercate di essere mentalmente aperti, evitate battutine e infantilismi.

    Chiedere è lecito rispondere è cortesia, ma non necessario: vi possono essere domande personali (come nome o pratiche sessuali), alle quali non volete rispondere o il vostro interlocutore non vuole rispondere, se le domande escono fuori dalla confort zone soggettiva è lecito non rispondere, prestate quindi sempre attenzione a non mettere a disagio le persone.

    Non esiste dresscode per partecipare ai munch o tng, si è in un locale pubblico che spesso non si associa a questi eventi. Vestitevi come nella vita comune, magari con qualche particolarità per l’evento.

    Può capitare, molto raramente, che alcuni partecipanti del munch/tng facciano un invito aperto per spostarsi in un luogo più appartato e sicuro a giocare, solitamente è casa di qualcuno, vedete voi se accettare o meno, ma soprattutto abbiate un minimo di confidenza con alcuni dei partecipanti.

    Il collare è un simbolo di appartenenza, quindi se volete tentare l’approccio sessuale, informatevi per bene sul significato del chocker.

    Nel caso volessi frequentare qualcuno all’infuori dell’evento, è consuetudine chiedere anche a persone che hanno già avuto rapporti con il potenziale partner, n0n a tutti piacciono le stesse cose ed è meglio evitare incidenti.

    Come potete immaginare, questo ambiente attira, oltre a tantissime persone con la testa sulle spalle, vi sono anche, persone che per vari motivi potrebbero tenere comportamenti sgradevoli o pericolosi.

    Approccio educato, sempre

    Anche se un partecipante saluti tutti o sia noto agli organizzatori non significa necessariamente che sia una persona compatibile con le vostre necessità relazionali.

    Potreste proporre o vi potrebbe essere proposto di giocare; ci si aspetta che ciò venga fatto educatamente ma anche in linea con il tipo di gioco proposto.

    Chiedere educatamente è sempre accettabile, una volta soltanto. Rispondere educatamente di no è sempre accettabile; “ci devo pensare” equivale a un no.

    Alcuni giochi sono innocui, alcuni giochi sono mortalmente pericolosi. Documentatevi, leggete e soprattutto sceglietevi un mentore, cioè una persona fidata e di lunga esperienza, con cui confidarvi e a cui chiedere consiglio disinteressato.

    Riconoscere le emozioni e riconoscere i giudizi: durante questi incontri può essere che qualcuno dica “mi disturba che…” o qualcosa di simile, questo non implica per forza un giudizio. Può essere una emozione che gli susciti, per questo motivo qui non va giudicata.

    I Munch e Tng sono degli incontri informali molto tranquilli aperti a tutti, in un luogo pubblico e informale, per non mettere a disagio nessuno, quindi non aspettatevi chissà cosa, è poco più di un’uscita fra amici.

    Un ambiente molto carino dove fare amicizie e conoscere magari l’amore della vostra vita, ma come in ogni evento sociale, bisogna sempre prestare la massima attenzione, soprattutto qui.

    Nessuno vi obbliga a parlare o a fare qualcosa, il consenso viene prima di tutto.

    Consiglio d’acquisti

    Il primo che vi consigliamo di leggere è:

    Violeta Benini, la divulvatrice, divulgatrice sessuale, sex blogger e ostetrica

    • Senza tabù: libro dedicato ai più giovani, ma decisamente adatto anche agli adulti di Violeta Benini, la divulvatrice, divulgatrice sessuale, sex blogger e ostetrica

    Jüne Plã, illustratric*, ha creato un libro che ha fatto molto parlare di sè

    • Club Godo. Una cartografia del piacere: il nome dice già tutto, ma molto interessante da leggere, sfogliare, trarre ispirazione di Jüne Plã, illustratric*, ha creato un libro che ha fatto molto parlare di se

    Michele Spaccarotella, psicologo e psicoterapeuta, ha creato una interessante guida al piacere digitale, come orientarsi nell’online (e offline)

    • Il piacere digitale: una interessante guida che aiuta a riflettere e interpretare la sessualità di Michele Spaccarotella, psicologo e psicoterapeuta, ha creato una interessante guida al piacere digitale, come orientarsi nell’online (e offline)

    Tristan Taormino, divulgatrice, regista di film porno e altro ancora, ha creato una serie di libri molto interessanti, ma qui vi consiglio qualcosina per il di dietro

    Morena Nerri, conosciuta anche come le_sex_en_rose, divulgatrice e sexual blogger. Le sue interviste nude sono oramai famose

    Dossie Easton, una scrittrice e psicoterapeuta statunitense

    Emily Nagoski, direttrice di Educazione al benessere e docente di Sessualità femminile presso lo Smith College

    Roberta Rossi, psicoterapeuta e sessuologa

    Iscriviti alla Newsletter!
    Rimani aggiornato sugli ultimi articoli!

    Se non vedi la mail di iscrizione, controlla nella casella di spam

    Stefano | Red Rope

    Mi chiamo Steve, ma sono conosciuto anche come Red, voglio divulgare nel mondo la bellezza della sessualità, ho da sempre lavorato in questa direzione, la divulgazione sessuologica è molto importante per me, ma anche per tutti coloro che la vorranno ascoltare.

    Giochi di Ruolo: Quali sono, trucchi e consigli | Red Rope

    Come abbiamo visto il mondo della sessualità alternativa, in particolare il Bdsm, è veramente variegato. Il Bdsm si basa sullo scambio di potere ed è qui che si posizionano i giochi di ruolo. Cosa sono esattamente i giochi di ruolo? I giochi di ruolo sono giochi bdsm, basati principalmente sullo scambio di potere, ma che… Leggi tutto »Giochi di Ruolo: Quali sono, trucchi e consigli | Red Rope

    Sub Space e Dom Space: cosa sono e come riconoscerli | Red Rope

    Quando facciamo una sessione BDSM nel nostro corpo avviene una tempesta di ormoni, sensazioni ed emozioni, a volte difficili da gestire, a volte no. Se la sessione di gioco è “poco intensa” viene prodotta un sacco di dopamina che ci fa stare bene, ci fa sentire esaltati ed eccitati, allo stesso tempo produciamo anche adrenalina… Leggi tutto »Sub Space e Dom Space: cosa sono e come riconoscerli | Red Rope

    L’essere umano è monogamo o poligamo? Cos’è la poligamia? | Red Rope

    Nella cultura occidentale la forma più diffusa di relazione è la Monogamia relazionale, ovvero avere una relazione di tipo affettivo-erotico-sessuale con una singola persona (partner) alla volta. La monogamia, nelle scienze dure, la biologia in primis, definisce la monogamia come: “Forma di unione sessuale a carattere esclusivo, con un solo e unico partner, presumibilmente, per… Leggi tutto »L’essere umano è monogamo o poligamo? Cos’è la poligamia? | Red Rope

    chocker e collari nel bdsm una guida utile

    Guida ai Collari nel mondo BDSM: quanti ne esistono? | Red Rope

    La cultura Bdsm è veramente molto vasta e spesso complicata, una delle parti più affascinanti, a mio avviso, sono le cerimonie e la simbologia associata ad essa. Quando parliamo di cerimonialità, dobbiamo aver ben presente i ruoli nel bdsm, che per semplicità, divideremo in un ruolo dominante e in un ruolo sottomesso. Il ruolo dominante… Leggi tutto »Guida ai Collari nel mondo BDSM: quanti ne esistono? | Red Rope

    Cose a tre o orge: come chiedere e come fare? | Red Rope

    Tanto, molto spesso, durante le relazioni (ma anche fuori), si hanno fantasie che coinvolgono più persone, dal classico threesome alle orge, avere queste fantasie non implica il volerle attuare, ma… Se si volessero attuare queste fantasie, come si può fare? Questa domanda è di difficile risposta in quanto non vi è una sola strada da… Leggi tutto »Cose a tre o orge: come chiedere e come fare? | Red Rope

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.