Recensione Satisfyer Penguin | Red Rope

Il Succhia Clitoride Pro Penguin

Era da un sacco di tempo che volevo mettere le mani su questo succhia clitoride, ne ho sempre sentito parlare benissimo, ma non ho mai avuto l’occasione di testarlo, finalmente, dopo tanto tempo, riesco a farlo. Sto parlando del Satisfyer Pro Penguin. Uno dei migliori succhia clitoride che abbia testato. Ma andiamo per gradi.

Come sapete, la marca Satisfyer è una delle migliori, se non la migliore, marca di fascia medio bassa; ma nonostante sia in questa fascia i prodotti sono spettacolari.
Questo dimostra come non ci sia bisogno di spendere 50/60€ per un prodotto di qualità. Spoiler: molto spesso i prodotti che si acquistano a 50/60€ sono della stessa qualità, se non addirittura inferiore, rispetto a quelli della gamma Satisfyer (il prezzo è così elevato dovuto al ricarico che fanno i singoli sexyshop).

In questi mesi ho provato sia Curvy 1+ che il Curvy 2+, ma anche il Pro 2 e devo dire che sono veramente tutti ottimi, il rapporto qualità prezzo è davvero incomparabile allo stato attuale, molto eleganti e belli al tatto.

Al centro della recensione di oggi ci sarà il Pro Penguin!

Recensione Pro Penguin: il design fatto a succhia clitoride

Il Pro Penguin è il toy con il miglior design del 2020/2021, ne sono veramente innamorato e molto del suo successo è dovuto proprio a questo.
Ha un design super delicato, molto semplice da tenere in mano, non scomodo e spesso e volentieri ti rattrista rimetterlo nella sua confezione, non so perché ma ti mette allegria. Poi ha un papillon bellissimo!

Già dal nome potete intuire come il design sia ispirato a un pinguino, mi ha ricordato per la precisione ai pinguini di Mary Poppins, con quel carinissimo papillon. La colorazione ovviamente è bianca e nera, per di più in un ottimo contrasto cromatico, questo vuol dire che i colori risultano più accesi.

Satisfyer come al solito ha la confezione che è veramente bella, un classico cofanetto nel quale è esposto il toy. Il colore prevalente della scatola è un colore sul rosato (come al solito).

Il Pro Penguin è fatto in silicone Body-Friendly, un materiale particolarmente piacevole al tatto, molto setoso e liscio, a differenza di altri toy, non si notano cambiamenti di materiale, nonostante i pulsanti siano protetti da una copertura in silicone differente, il passaggio dal silicone “duro” a quello “morbido” è veramente agevole, quasi non te ne accorgi.

Il motore di questo toy si trova nella parte inferiore (e più grande), la sua potenza è ottimale considerando le dimensioni del Toy, è veramente piccolino in confronto ad altri, forse leggermente scomodo da portare nelle borse più piccole, ma si può portare tranquillamente in giro considerando le sue ridotte dimensioni.

Come oramai tutti i miei toy è waterproof e il caricamento avviene tramite apposito cavo, sottolineo in ogni singola recensione che ho fatto sui sex toy, è sempre meglio spendere qualcosa in più per un toy ricaricabile waterproof, piuttosto che rischiare di romperlo con acqua o liquidi corporei vari ed eventuali.

Questo succhia clitoride (il più piccolo nella mia collezione), si è comportato molto bene.
L’estremità del succhia clitoride, il buco per intenderci, risulta abbastanza largo e con una forma un po’ squadrata, considerando l’aspetto così compatto ed elegante del Pro Penguin, ammetto che son stato genuinamente sorpreso nel vedere che avesse un foro così largo.

Come già detto in altre recensioni, la grandezza del foro incide sulla stimolazione che riceve il clitoride, più è largo più è delicato, più è stretto più è concentrato, a parità di potenza.
Quando si sceglie un succhia clitoride bisogna sempre tener presente la grandezza del clitoride e la propria sensibilità, solo unendo questi due fattori troverete la misura più adatta a voi.

Questo è il succhia clitoride (quasi del tutto) tascabile per eccellenza, le sue dimensioni ridotte ti permettono di poterlo portare un po’ dove ti pare e piace e farci tanti giochi in luoghi pubblici, ma di nascosto. E’ molto silenzioso nelle medie velocità, ce ne sono di molto più rumorosi in circolazione, questo permette di usarlo in posti anche abbastanza affollati, essendo un succhia clitoride è estremamente complicato usarlo in pubblico, ma questo non vuol dire che sia impossibile.

Conclusione

In conclusione, il Pro Penguin è veramente un piccolo gioiellino di design, pratico e utile.

Una larghezza del foro grande è più adatta a chi ha il clitoride esposto o sensibile o ha il clitoride particolarmente grande, oppure a chi ha voglia di farsi fare un massaggio clitorideo particolarmente prolungato (se poco esposto/sensibile). Al contrario un buco piccola implica una potenza più concentrata e quindi adatto a chi ha il clitoride sensibile o molto coperto.

Ricordate di mettere il lubrificante e di pulire i toy prima e dopo l’utilizzo, per bene, magari con sapone neutro e specifici cleaner.

Toy Cleaner:
We-Vibe Clean 100ml
EXCITE Detergente Disinfettante Igienizzante Antibatterico, no alcol, 100ml (profumato)

Lubrificanti a base acquosa (utilizzabili con preservativo):
Durex Pleasure Gel Feel Lubrificante Intimo, 250ml
Durex Naturals Gel Lubrificante Idratante con Acido Ialuronico, 100 ml – indicato in caso di secchezza vaginale
Durex Naturals Gel Lubrificante Delicato con Aloe Vera, 100 ml – unico lube con aloe vera che mi sento di consigliare
Joydivision Aquaglide Lubrificante Intimo 200ml – il mio preferito
Lubrificante Intimo Lubido Senza Parabeni, 250 ml, Confezione da 2
Easy glide 150ml
ACVIOO Gel Lubrificante a Base D’acqua Naturale Trasparente Senza Parabeni – 240ml

Lubrificanti a Base in Silicone:
Durex Eternal 50ml – Utilizzabile con preservativo
SKYN All Night Long 80ml

Guardare sempre gli elementi contenuti nei vari lube, possono crearsi reazioni allergiche

Consiglio d’acquisti

Il primo che vi consigliamo di leggere è:

Violeta Benini, la divulvatrice, divulgatrice sessuale, sex blogger e ostetrica

  • Senza tabù: libro dedicato ai più giovani, ma decisamente adatto anche agli adulti di Violeta Benini, la divulvatrice, divulgatrice sessuale, sex blogger e ostetrica

Jüne Plã, illustratric*, ha creato un libro che ha fatto molto parlare di sè

  • Club Godo. Una cartografia del piacere: il nome dice già tutto, ma molto interessante da leggere, sfogliare, trarre ispirazione di Jüne Plã, illustratric*, ha creato un libro che ha fatto molto parlare di se

Michele Spaccarotella, psicologo e psicoterapeuta, ha creato una interessante guida al piacere digitale, come orientarsi nell’online (e offline)

  • Il piacere digitale: una interessante guida che aiuta a riflettere e interpretare la sessualità di Michele Spaccarotella, psicologo e psicoterapeuta, ha creato una interessante guida al piacere digitale, come orientarsi nell’online (e offline)

Tristan Taormino, divulgatrice, regista di film porno e altro ancora, ha creato una serie di libri molto interessanti, ma qui vi consiglio qualcosina per il di dietro

Morena Nerri, conosciuta anche come le_sex_en_rose, divulgatrice e sexual blogger. Le sue interviste nude sono oramai famose

Dossie Easton, una scrittrice e psicoterapeuta statunitense

Emily Nagoski, direttrice di Educazione al benessere e docente di Sessualità femminile presso lo Smith College

Roberta Rossi, psicoterapeuta e sessuologa

Iscriviti alla Newsletter!
Rimani aggiornato sugli ultimi articoli!

Se non vedi la mail di iscrizione, controlla nella casella di spam

Red Rope

Mi chiamo Steve, ma sono conosciuto anche come Red, voglio divulgare nel mondo la bellezza della sessualità, ho da sempre lavorato in questa direzione, la divulgazione sessuologica è molto importante per me, spero di raggiungere il cuore di chiunque mi voglia ascoltare.

Persone Intersessuali e Identità di genere | Red Rope

Da quando ho aperto il blog ho trattato in moltissime salse il sesso biologico e identità di genere, ma devo farlo anche in questo articolo dato che è fondamentale per il ragionamento che sto per portare avanti. Sesso Biologico: come siamo fatti biologicamente (maschio, femmina, intersessuali)Identità di genere: come ci sentiamo psicologicamente (maschi, femmina, altro)… Leggi tutto »Persone Intersessuali e Identità di genere | Red Rope

Qual è l’orientamento sessuale se si è attratti dalle persone trans? | Red Rope

Premetto che questo articolo nel tempo probabilmente verrà modificato più volte Ma andiamo al fulcro della questione, l’orientamento sessuale l’ho trattato in veramente molti articoli, sia articoli solo sull’orientamento sessuale, sia quando parlavo di bisessualità, asessualità, pansessualità: Ma guardiamo i termini ombrello (termini che al loro interno ne contengono altri) che dell’orientamento sessuale: Eterosessuale: persona… Leggi tutto »Qual è l’orientamento sessuale se si è attratti dalle persone trans? | Red Rope

differenze tra pene shower e grower

Pene Shower e Grower, qual è il tuo?

Non tutti i peni sono uguali ognuno ha le proprie forme e dimensioni. Quando parliamo di dimensioni possiamo trovare di fatto due macro categorie: Peni Shower: che possiamo tradurlo come “pene che si mostra”, ovvero quella tipologia di pene che da flaccido ha praticamente le stesse dimensioni che da eretto. Peni Grower: che possiamo tradurlo… Leggi tutto »Pene Shower e Grower, qual è il tuo?

Come fare sesso anale senza dolore

Più e più volte abbiamo parlato del concetto di sesso e quanto questo sia difficile definirlo, in questo caso quindi mi limiterò a parlare di penetrazione anale. Mettersi oggetti nel sedere non è considerata una pratica piacevole, per varie motivazioni, ma nei rapporti intimi questa pratica può essere molto divertente e interessante. Ricordiamo e ti… Leggi tutto »Come fare sesso anale senza dolore

John Money e l’identità di genere: l’esperimento che portò ai gender study | Red Rope

J.Money era uno psicologo il quale ha studiato inizialmente psicologia alla Victoria University of Wellington, successivamente prese un doppio master in psicologia e istruzione nel 1944.Money inoltre, era un membro junior della facoltà di psicologiadell’Università di Otago, all’età di 26 anni, andò a studiare negli Stati Uniti all’Istituto psichiatrico dell’Università di Pittsburgh. Dopo un periodo a Pittsburgh la abbandonò per… Leggi tutto »John Money e l’identità di genere: l’esperimento che portò ai gender study | Red Rope

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.