Il BDSM

il bdsm significato acronimo

Che cos’è il Bdsm?

Un termine che incuriosisce e spaventa: il BDSM, è un tabù sociale in tutto il mondo. Non importa da dove tu venga o quale  passato culturale il tuo Paese abbia, non puoi che concordare con la frase precedente.  

Nonostante il BDSM abbia iniziato ad emergere nei media nell’ultima decade, ritrovando per se perfino contenuti dedicati, le pratiche e le discipline appaiono sempre ridicolizzate:  viene considerato dalla moltitudine deviante, perverso, malato, qualcosa di cui prendersi gioco.

Lo stigma che si portano appresso alcune pratiche, collegato all’abuso ed all’assenza di consenso e che non appartiene al BDSM, è costellato di pregiudizio e poca conoscenza di cosa le pratiche siano e di come vengono svolte, ed il più delle volte tale mozione avviene da chi lamenta la noia di ripetere sempre le stesse azioni una volta entrati nella propria camera da letto, il “sesso convenzionale”.

L’insieme delle pratiche inserite nel contesto BDSM fuoriescono dalla definizione di “normale” e convenzionale per qualsiasi società; sono “deviazioni” in quanto è deviazione “tutto ciò che si discosta dalle norme socialmente accettate”, ma la nostra sessualità è definita e sviluppata in maniera fluida, del tutto individuale, per cui non è possibile definire una normalità.

Definizioni e riflessioni sul bdsm

Provando a dare una definizione teorica di BDSM, si definisce tale: 

Ogni attività di tipo sessuale ed erotico che coinvolga pratiche riguardanti imposizione di limitazioni fisiche temporanee, l’infliggere o subire dolore, la rinuncia del controllo da parte di una delle persone coinvolte, con la corrispettiva assunzione di potere di un’altra.”

Questa definizione è eccessivamente scolastica, per cui diamole un pizzico di carattere: il BDSM si riferisce a una  gamma di preferenze sessuali ed erotiche genericamente collegate a controllo e sottomissione, di tipo fisico o psicologico, talvolta implicanti  dolore, con espressione di consenso a priori di tutte le parti coinvolte. E’ necessario evidenziare che non esiste un’interpretazione univoca di BDSM, per cui ne esistono di varie. L’acronimo “BDSM” è comunemente accettato come l’abbreviazione di tre macro-categorie di pratiche, esplicitamente concordate e consensuali. In ogni pratica, possiamo distinguere due ruoli, un ruolo attivo ed un ruolo passivo, definiti top e bottom.  Lo “stile” di gioco e l’intensità con cui esso si svolgerà seguono dei princìpi di condotta, detti framework. Per incompletezza della nostra lingua, adotteremo il maschile come genere neutro per elencare i ruoli nei tre sottoinsiemi, specificando che i ruoli sono spesso intercambiabili.

Le tre macro-categorie dell’acronimo Bdsm sono:

  • Bondage e Discipline (B&D):

    Servilismo e disciplina, è l’insieme di pratiche consistenti l’utilizzo di costrizioni e  limitazioni mentali, basato sullo scambio di potere tra le due parti, dove il bottom si pone l’obiettivo di sottostare al  controllo del top. Il termine “bondage” deriva dall’arcaismo “bond”, che indicava la condizione “contrattuale” dei servi della gleba (e curiosamente anche dei mariti) del tredicesimo secolo. Un esempio di pratica è la servitude (pratica in cui il bottom si pone l’obiettivo di adempiere a compiti affidatigli dal top).
  • Dominazione e Sottomissione (D&S):

    Domination and submission. Le pratiche, stavolta, sono di coinvolgimento fisico, e lo scambio di potere implica la costrizione o limitazione fisica da parte del top sul bottom. Un esempio di pratica è il kinbaku (lett. legare stretto. Pratica in cui il top lega il bottom tramite l’utilizzo di corde. La versione più conosciuta è lo  shibari, pratica che cura più l’estetica della legatura che la sua funzionalità).
  • Sadismo e Masochismo (S&M):

    Sadismo e masochismo. Quelle rientranti in questa categoria sono tutte le pratiche  riguardanti il piacere di infliggere (per il top, sadista) o ricevere (per il bottom, masochista) dolore fisico o umiliazione. Un esempio classico è lo spanking (pratica in cui il top sculaccia il bottom fino a lasciare evidenti segni fisici temporanei),  o la fustigazione (fustigation o flogging, pratica in cui il top colpisce il bottom con strumentazione dotata di corto raggio).

Spesso una pratica coinvolge più macro-categorie; ad una distinzione così sfumata ed arbitraria, si preferisce utilizzare il termine ombrello bondage, inteso però come costrizione e sottomissione.

Conclusioni

Evitate strettamente Wikipedia, se siete alla ricerca di ulteriori informazioni. Il motivo? Gli articoli sono scritti in modo scolastico ed incompleto. Inoltre, un gran numero di persone si impegna in pratiche simili al BDSM senza realmente saperlo, il che non impedisce loro di avere, spesso, pregiudizi negativi contro il BDSM perché non sanno davvero cosa sia
Il nostro obiettivo è fornirvi uno strumento per comprendere meglio, non una verità assoluta. L’unico consiglio che ci sentiamo di darvi è di non smetter mai di esplorare la vostra sessualità.

Iscriviti alla Newsletter!
Rimani aggiornato sugli ultimi articoli!

Se non vedi la mail di iscrizione, controlla nella casella di spam

Consiglio d’acquisti

Il primo che vi consigliamo di leggere è:

Violeta Benini, la divulvatrice, divulgatrice sessuale, sex blogger e ostetrica

  • Senza tabù: libro dedicato ai più giovani, ma decisamente adatto anche agli adulti di Violeta Benini, la divulvatrice, divulgatrice sessuale, sex blogger e ostetrica

Jüne Plã, illustratric*, ha creato un libro che ha fatto molto parlare di sè

  • Club Godo. Una cartografia del piacere: il nome dice già tutto, ma molto interessante da leggere, sfogliare, trarre ispirazione di Jüne Plã, illustratric*, ha creato un libro che ha fatto molto parlare di se

Michele Spaccarotella, psicologo e psicoterapeuta, ha creato una interessante guida al piacere digitale, come orientarsi nell’online (e offline)

  • Il piacere digitale: una interessante guida che aiuta a riflettere e interpretare la sessualità di Michele Spaccarotella, psicologo e psicoterapeuta, ha creato una interessante guida al piacere digitale, come orientarsi nell’online (e offline)

Tristan Taormino, divulgatrice, regista di film porno e altro ancora, ha creato una serie di libri molto interessanti, ma qui vi consiglio qualcosina per il di dietro

Morena Nerri, conosciuta anche come le_sex_en_rose, divulgatrice e sexual blogger. Le sue interviste nude sono oramai famose

Dossie Easton, una scrittrice e psicoterapeuta statunitense

Emily Nagoski, direttrice di Educazione al benessere e docente di Sessualità femminile presso lo Smith College

Roberta Rossi, psicoterapeuta e sessuologa

Alessio Campolongo

Nasce a Cagliari, nel 1992. Sostenitore dei diritti sulla libertà sessuale, attivista nell’ambiente dell’associazionismo LGBT dal 2017 e nell’associazionismo kink dal 2018, opera dal 2017 come ascoltatore nel sostegno di studentə per lo sportello UnicAscolta, su tematiche relative a blocchi di studio e discriminazioni o stereotipi basati sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere o sulle parafilie. Si occupa dell’organizzazione degli incontri del The Next Generation di Cagliari, di cui è moderatore e responsabile.

Persone Intersessuali e Identità di genere | Red Rope

Da quando ho aperto il blog ho trattato in moltissime salse il sesso biologico e identità di genere, ma devo farlo anche in questo articolo dato che è fondamentale per il ragionamento che sto per portare avanti. Sesso Biologico: come siamo fatti biologicamente (maschio, femmina, intersessuali)Identità di genere: come ci sentiamo psicologicamente (maschi, femmina, altro)… Leggi tutto »Persone Intersessuali e Identità di genere | Red Rope

Qual è l’orientamento sessuale se si è attratti dalle persone trans? | Red Rope

Premetto che questo articolo nel tempo probabilmente verrà modificato più volte Ma andiamo al fulcro della questione, l’orientamento sessuale l’ho trattato in veramente molti articoli, sia articoli solo sull’orientamento sessuale, sia quando parlavo di bisessualità, asessualità, pansessualità: Ma guardiamo i termini ombrello (termini che al loro interno ne contengono altri) che dell’orientamento sessuale: Eterosessuale: persona… Leggi tutto »Qual è l’orientamento sessuale se si è attratti dalle persone trans? | Red Rope

differenze tra pene shower e grower

Pene Shower e Grower, qual è il tuo?

Non tutti i peni sono uguali ognuno ha le proprie forme e dimensioni. Quando parliamo di dimensioni possiamo trovare di fatto due macro categorie: Peni Shower: che possiamo tradurlo come “pene che si mostra”, ovvero quella tipologia di pene che da flaccido ha praticamente le stesse dimensioni che da eretto. Peni Grower: che possiamo tradurlo… Leggi tutto »Pene Shower e Grower, qual è il tuo?

Come fare sesso anale senza dolore

Più e più volte abbiamo parlato del concetto di sesso e quanto questo sia difficile definirlo, in questo caso quindi mi limiterò a parlare di penetrazione anale. Mettersi oggetti nel sedere non è considerata una pratica piacevole, per varie motivazioni, ma nei rapporti intimi questa pratica può essere molto divertente e interessante. Ricordiamo e ti… Leggi tutto »Come fare sesso anale senza dolore

John Money e l’identità di genere: l’esperimento che portò ai gender study | Red Rope

J.Money era uno psicologo il quale ha studiato inizialmente psicologia alla Victoria University of Wellington, successivamente prese un doppio master in psicologia e istruzione nel 1944.Money inoltre, era un membro junior della facoltà di psicologiadell’Università di Otago, all’età di 26 anni, andò a studiare negli Stati Uniti all’Istituto psichiatrico dell’Università di Pittsburgh. Dopo un periodo a Pittsburgh la abbandonò per… Leggi tutto »John Money e l’identità di genere: l’esperimento che portò ai gender study | Red Rope

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.