Money Mistress e Money Slave: cosa sono davvero | Red Rope

Ricevere Soldi senza fare nulla

Una delle leggende che si hanno sui money slave è il fatto che non si debba “dare nulla in cambio” per ricevere dei soldi o regali anche costosi. Ma ovviamente non è così. Ma partiamo dalle basi.

I money slave sono una categoria di persone che ha un Kink, una fantasia, molto specifica, ovvero il donare soldi o regali (in genere costosi), o far spendere i propri soldi, alle persone a cui ritengono di appartenere o a cui si sentono inferiori, in genere sono uomini che fanno regali a donne.

Queste pratiche fanno parte della dominazione finanziaria, ovvero il top che gestisce in maniera più o meno approfondita i soldi del bottom e, come ogni altra pratica BDSM ha delle regole interne create ad hoc per evitare di cadere in abuso

Tutte queste pratiche si basano sempre sui famosi framework che abbiamo citato in passato, soprattutto sul “sensato”, dato che i soldi sono necessari per una vita tranquilla.

Sicurezza, Parafilia e disturbo parafilico

Avere un moneyslave o una money mistress è una responsabilità incredibilmente elevata per entrambi le parti in gioco, la contrattazione deve essere minuziosa, ci devono essere pochissime zone di grigio.

Ma, una delle problematiche che ho riscontrato, specie con l’avvento dell’online, è la diffussione a macchia d’olio delle finte MoneyMistress/Findomme (dominatrici finanziarie), che a differenza di una professionista, loro non si fanno problemi a mandare in rovina una persona, in quanto se ne fregano della persona stessa.

Come in ogni relazione BDSM, non vi devono essere disturbi parafilici, ma solo parafilie.

Il disturbo parafilico si distingue dalla parafilia in quanto, la parafilia è una fantasia intensa e consistente, ma il disturbo parafilico si basa anch’esso su una parafilia ma risponde almeno a uno di questi tre elementi: Mette in pericolo se stessi o altri, fa qualcosa di illegale, crea disagio nella persona o nel suo contesto sociale.

Se, una persona, si accorge che il proprio partner (a prescindere dal ruolo), ha un disturbo parafilico (o si sospetta che lo abbia), la sessione/relazione si interrompe.

I principali campanelli di allarme sono:

  • Si ignora la safeword quando proninciata
  • Non si vuole mettere una safeword
  • Non si pronuncia la safeword quando è necessario (molto situazionale e da approfondire del perchè non si dica)
  • Si vogliono ignorare le conseguenze gravi post sessione, sia per i dom che per i sub vale questo discorso

Come avete potuto capire, la dominazione finanziaria non è andare dal money slave o presunto money slave e gridargli “dammi i soldi brutto cesso” e finisce li la storia. Anche perché si hanno molte responsabilità.

La dominazione finanziaria si basa sul fatto che i money slave provino piacere a donare e a spendere soldi per qualcuno che comandi/insulti. Quindi, quando sentite dire che “non dovrete fare nulla”, non è vero, in quanto dovrete dare a tutti gli effetti un servizio, non direttamente sessuale o sessualizzabile.

C’è chi ha il feticcio dei piedi, chi ha il fetticcio di spendere soldi

In genere quindi si deve creare una dinamica di potere tale per cui, la spesa di quei soldi deve portare a trarre un piacere all’altra persona.

Ma esistono per fortuna, delle regole non scritte su quanto fare spendere alla persona.

Qui riporto le principali utilizzate, ma ci sono molte varianti e variabili e va visto caso per caso.

In genere chi fa la mistress a pagamento (che sia moneymistress o meno), ha un “prezzo minimo” (come giusto che sia), che deve essere sempre considerato prima di ogni sessione. A quel prezzo minimo si deve aggiungere il costo dei vari regali. Starà poi alla Money Mistress decidere se far pagare quel prezzo minimo a parte o farselo dare in altri modi.

La dominazione finanziaria non è per tutti, specialmente non si possono accettare tutti i money slave, in quanto bisogna essere a conoscenza della situazione finanziaria. Le regole più applicate sono:

  • Regola 1 a 10: per ogni euro guadagnato dal proprio sub se ne può spendere 1 (costo base sessione escluso)
  • Regola 2 a 10: analogo al primo, ma solitamente si usa con gente più facoltosa
  • Se il sub è in ristrettezzze economiche non si fa più di una sessione al mese
  • Se si decide che la sessione è longitudinale all’interno del mese stesso, sarà la parte dominante a gestire al meglio il tempo per rientrare nei costi (ergo, non si chiedono extra)
  • Per spendere i soldi bisogna tenere conto non solo di quanto guadagni, ma di quanto abbia nei risparmi

In conclusione

Diffidate di chi vuole usarvi solo come bancomat viventi.

Diffidate da chi vuole essere usato solo come un bancomat vivente.

Tenete conto che essere insultati e spendere soldi ecciterà sessualmente la persona.

Svolgete questa pratica eticamente e non solo per avere un ritorno economico enon abusate della posizione di potere in cui vi trovate

Consiglio d’acquisti

Il primo che vi consigliamo di leggere è:

Violeta Benini, la divulvatrice, divulgatrice sessuale, sex blogger e ostetrica

  • Senza tabù: libro dedicato ai più giovani, ma decisamente adatto anche agli adulti di Violeta Benini, la divulvatrice, divulgatrice sessuale, sex blogger e ostetrica

Jüne Plã, illustratric*, ha creato un libro che ha fatto molto parlare di sè

  • Club Godo. Una cartografia del piacere: il nome dice già tutto, ma molto interessante da leggere, sfogliare, trarre ispirazione di Jüne Plã, illustratric*, ha creato un libro che ha fatto molto parlare di se

Michele Spaccarotella, psicologo e psicoterapeuta, ha creato una interessante guida al piacere digitale, come orientarsi nell’online (e offline)

  • Il piacere digitale: una interessante guida che aiuta a riflettere e interpretare la sessualità di Michele Spaccarotella, psicologo e psicoterapeuta, ha creato una interessante guida al piacere digitale, come orientarsi nell’online (e offline)

Tristan Taormino, divulgatrice, regista di film porno e altro ancora, ha creato una serie di libri molto interessanti, ma qui vi consiglio qualcosina per il di dietro

Morena Nerri, conosciuta anche come le_sex_en_rose, divulgatrice e sexual blogger. Le sue interviste nude sono oramai famose

Dossie Easton, una scrittrice e psicoterapeuta statunitense

Emily Nagoski, direttrice di Educazione al benessere e docente di Sessualità femminile presso lo Smith College

Roberta Rossi, psicoterapeuta e sessuologa

Iscriviti alla Newsletter!
Rimani aggiornato sugli ultimi articoli!

Se non vedi la mail di iscrizione, controlla nella casella di spam

Stefano | Red Rope

Mi chiamo Steve, ma sono conosciuto anche come Red, voglio divulgare nel mondo la bellezza della sessualità, ho da sempre lavorato in questa direzione, la divulgazione sessuologica è molto importante per me, ma anche per tutti coloro che la vorranno ascoltare.

Money Mistress e Money Slave: cosa sono davvero | Red Rope

Una delle leggende che si hanno sui money slave è il fatto che non si debba “dare nulla in cambio” per ricevere dei soldi o regali anche costosi. Ma ovviamente non è così. Ma partiamo dalle basi. I money slave sono una categoria di persone che ha un Kink, una fantasia, molto specifica, ovvero il… Leggi tutto »Money Mistress e Money Slave: cosa sono davvero | Red Rope

Essere una persona lgbt+ non implica fare parte della comunità lgbt+ | Red Rope

Con persone LGBT+ si intendono tutte le persone che non sono eterosessuali e non sono cisgender. In genere il tutto viene rappresentato come una minoranza, ma la sessualità è varia, stando alle terminologie create in tempi odierni, le persone LGBT+ sono molte di più di quello che si riesce a rilevare. Quando si parla di… Leggi tutto »Essere una persona lgbt+ non implica fare parte della comunità lgbt+ | Red Rope

Consenso Non Consensuale (CnC): quando il no vuol dire si | Red Rope

Quando si parla di relazione affettive, emotive, erotico e sessuali, è importantissimo che sia presente il consenso, senza quest’ultimo si cade in abuso. Ma come al solito mi piace ragionare in maniera sempre complicata e andare a trattare argomenti spinosi, argomenti spinosi pure per una certa parte della comunità Bdsm . Per salvaguardare il consenso… Leggi tutto »Consenso Non Consensuale (CnC): quando il no vuol dire si | Red Rope

Persone Intersessuali e Identità di genere | Red Rope

Da quando ho aperto il blog ho trattato in moltissime salse il sesso biologico e identità di genere, ma devo farlo anche in questo articolo dato che è fondamentale per il ragionamento che sto per portare avanti. Sesso Biologico: come siamo fatti biologicamente (maschio, femmina, intersessuali) Identità di genere: come ci sentiamo psicologicamente (maschi, femmina,… Leggi tutto »Persone Intersessuali e Identità di genere | Red Rope

Qual è l’orientamento sessuale se si è attratti dalle persone trans? | Red Rope

Premetto che questo articolo nel tempo probabilmente verrà modificato più volte Ma andiamo al fulcro della questione, l’orientamento sessuale l’ho trattato in veramente molti articoli, sia articoli solo sull’orientamento sessuale, sia quando parlavo di bisessualità, asessualità, pansessualità: Ma guardiamo i termini ombrello (termini che al loro interno ne contengono altri) che dell’orientamento sessuale: Eterosessuale: persona… Leggi tutto »Qual è l’orientamento sessuale se si è attratti dalle persone trans? | Red Rope

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.